logo ente parco di portofino

Fornelli – Toca

Dal bivio di Fornelli, a quota 230 m, che scendendo conduce alle Batterie, si sale a sinistra inoltrandosi in una rada pineta a pino marittimo, sotto la quale crescono i principali elementi della macchia mediterranea.

Negli stretti valloncini, freschi e umidi, gli ornielli, i carpini neri ed altre specie submontane e montane si spingono in prossimità del mare aiutati dall’ambiente favorevole. Sul percorso, tra notevoli spunti panoramici su Punta Chiappa e Camogli, fanno bella mostra la rara sassifraga spatolata, la smilax o stracciabraghe, la robbia selvatica dalle cui radici si estraeva l’alizarina, sostanza colorante rossa, oggi prodotta in maniera sintetica. Sui tronchi e sul selciato i sigilli della presenza del cinghiale.

Il sentiero termina in località Toca passando in un bosco ombroso, tra numerosi alberi di nocciolo. Il percorso, panoramico e suggestivo, attraversa, in alto, l’intera Cala dell’Oro e la parte occidentale dell’insenatura di San Fruttuoso, mantenendo la quota media dei 450 m.