logo ente parco di portofino

Dettaglio news

Incontri ravvicinati in mare

Aragosta

Le aragoste sono crostacei piuttosto grandi che possono raggiungere una lunghezza di circa mezzo metro. Presentano un corpo allungato, costituito da diversi segmenti nella parte addominale, e un capo fuso con il torace (cefalotorace) ornato da due antenne molto lunghe. Dal cefalotorace si dipartono 13 paia di appendici e di queste solo 5 (pereiopodi) sono idonee a garantire la deambulazione e il movimento dell'animale. Nei segmenti addominali sono presenti altre appendici che consentono i movimenti natatori. Il colore è abbastanza costante, dal giallo aranciato al bruno, con macchie più chiare o bande (antenne). Sono crostacei che vivono prevalentemente in profondità, da - 20, - 30 metri a oltre - 150 metri, prediligendo i fondali ricchi di spaccature e anfratti in cui rifugiarsi ma, occasionalmente, si possono osservare su fondali sabbiosi. In alcuni momenti del loro ciclo vitale possono assumere un atteggiamento solitario ma anche comportamenti gregari, tanto da dividere la tana con altri individui della stessa specie. Si tratta di una specie molto ricercata per la prelibatezza delle sue carni.

Nome scientifico Palinurus elephas

Testo Giorgio Massa  foto Roberto Pronzato