logo ente parco di portofino

Santa Margherita – Paraggi

Si lascia il porto di Santa Margherita e si continua lungo la linea di costa. La prima parte del percorso si snoda tra gli alberghi e gli stabilimenti balneare fina ad arrivare a Punta Pedale. Da qui si prosegue fino alla Baia di Paraggi anche percorrendo una caratteristica e panoramica passerella in legno, passando sotto l’Abazia della Cervara famosa per il suo giardino all’italiana.

La vegetazione lato mare, richiama le specie che si sono adattate a vivere in un ambiente critico per elevata insolazione e tasso di salinità. Le piante più comuni da vedere sono il limonio ligure  (Limonium cordatum) e il finocchio marino  (Chrithmum maritimum).

La vegetazione lato monte è la macchia mediterranea, dove si alternano lecci (Quercus ilex) sempre verdi a pini d’Aleppo (Pinus halepensis).

Finita la passerella in legno si arriva a Paraggi, la continuazione del sentiero che porta a Portofino si trova alla fine del centro abitato sulla destra, che si immerge nella fresca ombra dei lecci che costeggiano la strada carrozzabile.

Dal parcheggio di Paraggi parte anche il sentiero che risale la Valle dei Mulini fino ad arrivare al Mulino del Gassetta.